headquarter cefla | Cefla

Approvato il Bilancio 2020: gli indicatori economici ai massimi livelli storici

Il bilancio consolidato 2020 del gruppo Cefla si chiude con un risultato eccellente, in un momento storico singolare caratterizzato dalla situazione pandemica: si registra una leggera la contrazione dei ricavi che superano i 531 milioni di euro e una crescita del margine EBITDA che raggiunge i 55,6 milioni di euro. L’Utile Netto complessivo si attesta invece al massimo storico di 31,6 milioni di euro con un miglioramento del 17% sull’anno precedente.

Il 2020 è stato un anno difficile umanamente ed economicamente, iniziato con un Cyber Attack e proseguito con una crisi sanitaria mondiale che ha comportato una rapida riorganizzazione aziendale, in termini di sicurezza e tutela dei lavoratori. L’immediatezza di azione e la rapidità delle scelte adottate, hanno portato ad un’attivazione in tempi repentini del remote working, che ha raggiunto una percentuale media di attività di circa il 60% per il personale impiegatizio.

Nonostante i lockdown produttivi, il Gruppo ha reagito mantenendo attiva la sua presenza sui mercati di riferimento e soprattutto senza mai interrompere l’attività verso i clienti. Oltre alla sicurezza garantita ai lavoratori e al rispetto massimo dei protocolli, sono stati inoltre mantenuti attivi produzione e servizi, restando sempre connessi e garantendo una presenza costante sui settori di riferimento con l’attività di produzione, vendita, servizio tecnico e sviluppo prodotto.

Gianmaria Balducci, Presidente di Cefla, commenta così i risultati del 2020: “Cefla ha da sempre superato le sfide con la capacità di creare valore nel tempo attraverso diverse competenze, solidità e capacità di innovazione. La nostra caratteristica di imprenditorialità condivisa ci permette, inoltre, di perseguire con forza e convinzione l’obiettivo per noi primario della soddisfazione dei nostri clienti, nazionali ed internazionali. Obiettivo che richiede grande responsabilità ed impegno nella ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e servizi e grande attenzione all’innovazione e miglioramento continuo dei processi.”

Orientamento al cliente, forte diversificazione, attenzione alla sostenibilità sono stati alcuni degli elementi trainanti dei differenti business di Cefla nel 2020. Le nuove importanti commesse e il perseguimento della strategia di internazionalizzazione della BU Engineering, l’aumento delle quote di mercato della BU Medical Equipment e l’importante passo nella direzione della diversificazione dalla BU Finishing, hanno permesso di raggiungere i risultati ottenuti nel 2020 in termini di crescita sui margini, EBITDA ed EBIT. Per la BU Lighting, invece, l’andamento economico dell’esercizio 2020 è stato fortemente negativo, influenzato dal congelamento delle iniziative di settore dovuto alla pandemia.

La posizione finanziaria netta totale si conferma positiva in ulteriore significativa crescita, passando da 38 a 55 milioni di euro (+47%). Il Patrimonio Netto si consolida a 271 milioni, in crescita del 6% rispetto al 2019.

Inoltre, per il 2020 i costi sostenuti per attività di ricerca, sviluppo, miglioramento funzionale ed estetico di prodotto, ampliamento della gamma prodotti, reingegnerizzazione dei processi e progetti per esplorazione e avvio di nuove attività sono stati pari a 10,7 milioni di euro.

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA >>>

Condividi l'articolo

Copia il link

Copy