Donazioni solidali per supportare le strutture sanitarie

cefla-donazione-coronavirus

A fronte dell’emergenza sanitaria che sta colpendo il nostro Paese ed il mondo intero, mettendo a dura prova le strutture mediche impegnate a curare le persone positive al virus Covid-19, abbiamo deciso di contribuire con donazioni a organizzazioni sanitarie, fornendo dispositivi medici e strumenti di lavoro.

Il nostro aiuto è stato indirizzato principalmente all’Azienda Ospedaliera di Imola, all’Ospedale di Pesaro e all’Ospedale di Bergamo dove, anche in queste due ultime città abbiamo filiali produttive, concretizzando così uno dei nostri principali valori: la vicinanza al territorio in cui operiamo.

Nello specifico, abbiamo risposto all’appello dell’Azienda Ospedaliera di Imola, che ha segnalato la necessità di apparecchi diagnostici agili e moderni per il controllo dei pazienti ricoverati per infezione da Coronavirus e immobilizzati a letto. Per l’Ospedale abbiamo quindi acquistato un innovativo sistema portatile completo di radiografia digitale, ad alta produttività, dedicato a esami di radiologia nei reparti di degenza, di terapia intensiva e nelle sale operatorie. Inoltre, per rispondere all’esigenza dell’Ospedale cittadino di intervenire con trattamenti domiciliari precoci, abbiamo donato in comodato d’uso gratuito una flotta di quattro auto Cefla, che debitamente attrezzate, sono utilizzate come unità mobili di intervento domiciliare, con a bordo un medico di continuità assistenziale e un infermiere.

All’Ospedale di Pesaro abbiamo donato tre monitor diagnostici, parte di un sistema più ampio di display, collegati con una centralina per il monitoraggio continuo dei parametri vitali dei pazienti e di 350 visiere protettive per proteggere gli occhi e le mucose della bocca di medici e infermieri.

Per l’Ospedale di Bergamo, area maggiormente interessata dall’epidemia di Covid-19, abbiamo acquistato un ecografo al quale possono essere connesse almeno tre sonde contemporaneamente e contribuito alla realizzazione di un ospedale da campo, destinando 30 metri lineari di scaffalature metalliche per arredare la farmacia d’emergenza dell’ospedale stesso.

Inoltre, abbiamo donato all’Ospedale Careggi della città di Firenze 40 sistemi di protezione elettroventilati, composti da maschere con respiratore e tute, prelevati dal magazzino del nostro cantiere Cefla/Cemsa dei Nuovi Uffizi di Firenze. E, per concludere, abbiamo dato un piccolo contributo anche alla Croce Rossa di Rimini con la consegna di un container per le attrezzature necessarie per affrontare questi casi di emergenza sanitaria.

Di fronte all’emergenza sanitaria che ha colpito improvvisamente il nostro Paese, abbiamo ritenuto doveroso contribuire e sostenere chi combatte in prima linea questa situazione drammatica con un impegno concreto. Tutti insieme, tenendo saldi i valori della condivisione e il forte legame con i territori in cui operiamo, abbiamo, inoltre, manifestato la volontà di esserci verso gli Ospedali di Imola, Pesaro, Bergamo e Firenze con la donazione di strumenti medici e dispositivi di cui ci è stata segnalata l’urgente necessità” conclude Gianmaria Balducci, Presidente di Cefla.

Un nuovo scenario per l'odontoiatria
Cefla entra in partnership con Stern Weber Polska