Giovedì scorso abbiamo raccontato l’episodio che ha coinvolto due importanti aziende Imolesi, la nostra e la CIR. Quell’episodio ha portato all’interno di Cefla un marchio storico del settore odontoiatrico: Anthos.

Anthos nasceva come divisione della CIR nel 1950. Produceva e commercializzava apparecchiature odontoiatriche in Italia e in alcuni paesi Europei. Quando entra a far parte di Cefla nel 1998 dà vita alla nuova divisione Dentale, oggi la Business Unit Medical Equipment, con ben sette marchi che coprono tre tipologie di prodotto.

#CeflaMedicalEquipment progetta e produce riuniti odontoiatrici (nome tecnico che racchiude la poltrona ed il gruppo idrico dove sono integrati i sistemi di igiene e la bacinella), sistemi di imaging e di radiologia digitale 2D/3D, dispositivi per la sterilizzazione.

Con la capacità di investimento del gruppo Cefla, Anthos inizia ad implementare un sistema di produzione “lean” e a ridisegnare la gamma per soddisfare le esigenze degli odontoiatri di tutto il mondo. All’inizio del nuovo millennio, nasce la linea Classe A con uno slogan chiaro per tutti: Born for the World. I riuniti della nuova linea Classe A riscontrano subito un successo senza confini con vendite che crescono notevolmente attorno al bacino Mediterraneo ed importanti sviluppi in Asia, Australia e nel Medio Oriente.

Oggi Anthos è il primo marchio di riuniti dentali in Italia e fa parte di una gamma composta da altri nomi illustri come Castellini e Stern Weber che contribuiscono a fare di Cefla Medical Equipment il primo polo produttivo di riuniti dentali in Europa. Solo Anthos consegna quasi 3400 riuniti all’anno in 73 paesi del mondo (dati del 2016), per cliniche private, scuole di odontoiatria universitarie, ospedali e studi odontoiatrici. Rispetto all’anno 1998 (2252 riuniti in 35 paesi) la crescita è stata importante e priva di segni di flessione.

La crescita degli anni Novanta
In continua evoluzione